erica ferrarese blog
amarsi,  esercizi

Ma… guarda verso il bello!

In questi giorni di notizie terribili, di terra che trema e vita che muore, ho visto cose ancora più terribili. Insulti e giudizi feroci… i social da questo punto di vista sono veramente il peggio dell’umanità.

I motivi?

Dai “posti letto” a disposizione dei migranti, all’insofferenza verso chi soccorre animali. Ce n’è per tutti. Ma c’è anche chi pubblica qualcosa a proposito del fatto che quei migranti hanno scavato tutto il giorno senza sosta… e qualcun altro che pubblica di cani che si arrampicano su pareti pericolanti per cercare persone in difficoltà.

Allora spunta fuori qualcuno che posta foto di cibo offerto e rifiutato per una diversa religione… e chi lo spreco di posto per un accampamento veterinario mentre un anziano è steso in strada.

Ed ecco che spunta la notizia del ragazzo di colore impolverato che condivide il suo cibo con una ragazza bianca impolverata… e il video di un’anziana che scoppia a piangere e benedice i salvatori che hanno ritrovato il suo unico caro al mondo: un cane.

E avanti così… forze opposte che si annullano o si accendono… e montano senza soluzione perché, facciamocene una ragione, ogni medaglia ha le sue due facce e ogni persona ha il suo particolare punto di osservazione!

Allora io mi chiedo perché, con tutto il bisogno di bello, di buono e di felice che c’è (non dico nel mondo ma…) nella vita di ciascuno, impieghiamo anche solo il tempo di un click a vandalizzarci???

L’energia va dove va l’attenzione… non è necessario amare i migranti o gli animali ma semplicemente guardare alle cose belle, ciascuno le sue! Invece di guardare lì, dove c’è qualcosa che non ami, guarda là… dove c’è qualcosa che ti riempie il cuore, magari verso l’operato instancabile dei vigili del fuoco, e divulga quello!

Porta nella tua vita e nel mondo il tuo “buono”! CRIBBIO!!!

Buona vista…

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.